Video importato

YouTube Video

1. “Ecco che cosa si prova quando si ama qualcuno veramente e si è riamati. Lo amava e lo desiderava, ma soprattutto voleva che lui l’amasse per quello che era, con tutti i suoi difetti e i suoi segreti.”

dal libro “Vicino a te non ho paura” di Nicholas Spark

2. “Un dettaglio, anche il più insignificante, può cambiarci la vita in un attimo. Quando meno ce lo aspettiamo succede qualcosa che ci porta su un sentiero che non avevamo scelto e verso un futuro che non avremmo mai immaginato. Dove conduce quel sentiero? È il viaggio della vita, la ricerca di una luce; a volte però trovare la luce significa attraversare la più fitta oscurità…”

dal libro “Ho cercato il tuo nome” di Nicholas Sparks

3. “Al principio c’è il mistero, al termine la conferma, ma nel mezzo ci sono le emozioni che arricchiscono l’intera esperienza. La vita, ora lo capiva, assomigliava a una canzone.”

dal libro “L’ultima canzone” di Nicholas Sparks

4. “Pensai che il nostro rapporto somigliava sempre di più ad una trottola. Quando eravamo insieme, avevamo la forza di tenerla in movimento e il risultato erano bellezza e magia e un senso di meraviglia quasi infantile; quando ci separavamo, la rotazione rallentava inevitabilmente. Perdevamo l’equilibrio e diventavamo instabili, e io sapevo che avremmo dovuto trovare un modo per evitare di cadere.”

dal libro “Ricordati di guardare la luna” di Nicholas Sparks

5. “Quando dormo, sogno di te e, quando mi sveglio, desidero stringerti tra le braccia… Se non altro, questa nostra separazione mi ha fatto capire con maggiore certezza che voglio trascorrere le notti al tuo fianco, e i giorni con il tuo cuore.”

dal libro “Come un uragano” di Nicholas Sparks

6. “Spesso ripercorro mentalmente quell’anno, lo riporto in vita e mi rendo conto di provare immancabilmente uno strano sentimento, fatto di dolore e di gioia. In certi momenti vorrei tornare indietro nel tempo per spazzare via tutta la tristezza, ma ho la sensazione che, se lo facessi, se ne andrebbe anche la gioia. Così prendo i ricordi come vengono, accettandoli in toto, lasciando che mi guidino tutte le volte che si affacciano alla memoria.”

dal libro “I passi dell’amore” di Nicholas Sparks

7. “Ti voglio bene. Te ne voglio tanto da spaventarmi. Era molto tempo che non provavo nulla di simile; mi ero quasi dimenticato di quanto possa essere importante avere un’altra persona. Non credo di poterti lasciar andare e dimenticare, e non lo voglio fare.”

dal libro “Le parole che non ti ho detto” di Nicholas Sparks

8. “Nel tempo del dolore ti stringo a me e ti cullo e faccio mia la tua pena. Piango quando tu piangi e mi ribello quando ti ribelli. Insieme cerchiamo di arginare i fiumi di lacrime e le onde di disperazione, per proseguire insieme nella strada accidentale della vita.”

dal libro “Le pagine della nostra vita” di Nicholas Sparks

Comments Commenti disabilitati

” Le persone che progrediscono nella vita sono coloro che si danno da fare per trovare le circostanze che vogliono e, se non le trovano, le creano.”

(George Bernard Shaw)

Comments Commenti disabilitati

Il cuore affannato

rinuncia

Non una stilla di vita

non di sè stessa si nutre

né del mare

né della luna.

Il niente si racconta

in occhi spenti..

(L.Orfeo)

Comments Commenti disabilitati

L’inverno è passato….

Il vento spazza le ombre…

Il sole è spuntato ..

Il tempo sfuma

quel breve attimo di speranza

Confusa rientro sulla scia

di un futuro

che non decolla…

Comments Commenti disabilitati

Persa tra cielo , mare, vento e pensieri…

a guardare i battiti di altri..che erano spenti…

Ricordavo te in loro … e fuggivo.

Ti ho cercato in ogni battito d’amore che la gente donava

ma il mio restava vuoto…

Odiavo il mondo..e te..assente…

Cuore torna a casa…nel mio petto…nella mia mente…

Ridona vita a un finto vivere che affoga…

Comments 1 Commento »

Comments Commenti disabilitati

Comments Commenti disabilitati

E ho continuato a vagare mai stanca di immaginare: incontrarti ancora

come quando mi lasciavi padrona dei tuoi spazi

Come quando in volata mi raggiungevi donandomi una manciata di felicità .

Raggiungerti anche solo per un istante, immaginare di dirti le parole

racchiuse in fondo al cuore che non escono facilmente e fanno male…

Ormai non c’è più nulla

Non sei più nell’aria che respiro al risveglio di ogni giorno

Non ci sei più nelle stelle che si accendono di luce nella notte

Non ci sono mani di farfalla che donano brividi al mio corpo

Nè quel bacio che riscalda. Nè le emozioni che pulsano il sangue fino al cuore.

Nè gli attimi in cui ho creduto di afferrarti

e stringerti a me per sempre…

Ora solo attimi disegnati che si susseguono costanti e che mi invitano ad accordarsi…

Che mi rapiscono nel torpore inquieto delle cose perdute

Provo l’impotenza di chi stanco ferma i pensieri della mente e tenta di cogliere l’inimmaginabile…

Il mio pensiero è calmo. Fermi i miei passi.

Al bagliore della luna mi lascio attraversare da un raggio di debolezza e ripenso a quel dolore:

la paura di amare ed essere amato..

Ed in quell’attimo percepisco sempre e solo la parola fine.

 

Comments 2 Commenti »

Comments Commenti disabilitati

Comments Commenti disabilitati

Video importato

YouTube Video

Comments Commenti disabilitati

Video importato

YouTube Video

Comments Commenti disabilitati

1.1.2013

5.1.2013

6.1.2013

8.1.2013

9.1.2013

 

Comments Commenti disabilitati

12.12.2012

25.12.2012

30.12.2012

 

 

Comments Commenti disabilitati

Video importato

YouTube Video

Comments 1 Commento »

Comments Commenti disabilitati

C’è una scatola che è sempre piena. E’ la scatola dei ricordi, delle speranze, dei rimorsi, dei rimpianti.

E’ la mia scatola, la tua scatola. E’ la scatola del ‘noi’ tutto impolverato, delle promesse non mantenute, delle lacrime nascoste da due mani troppo piccole. E’ la scatola dove noi ci amiamo ancora, o meglio, dove ce lo diciamo ancora, guardandoci negli occhi, stringendoci i corpi.

E’ quel posto dove ti dico di restare, dove gli sbagli si risolvono con un bacio e qualche sorriso; è dove continuiamo a rotolarci sotto le lenzuola e a prenderci in giro come due bambini. E’ la scatola delle nostre canzoni preferite: quelle che ci fanno venire tonnellate di nodi in gola e i brividi su tutta la schiena. E’ la scatola delle mie e delle tue insicurezze, delle mie e delle tue paure, del nostro continuo oscillare tra “vorrei” e “non posso”.

E’ una scatola sempre aperta, sempre lì, sempre dentro di me.

Comments Commenti disabilitati

….era sempre stata una che non mollava facilmente.

Aveva del talento se si trattava di spremere dalla vita qualcosa.

Ma quella volta c’era poco da spremere.

(A.Baricco)

Comments Commenti disabilitati

Apro la valigia vuota.  Metto dentro il mio coraggio.  Prende poco spazio.

Metto dentro la paura.  Tutta dentro non ci può stare.

Metto dentro la speranza.  La pigio in un angolo.

Metto dentro una scatola di lacrime.  La poso in fondo per dimenticare.

Il maglione infeltrito.  Solo lui mi può scaldare.

Un sacchetto di sorrisi.  Mi potrebbero servire.

Le mie scarpe preferite.  D’ora in poi voglio solo ballare.

Spingo dentro tutta la mia rabbia.  Non la voglio dimenticare.

Piego con cura il mio orgoglio.  Senza non ce la posso fare.

Chiudo la valigia zeppa con fatica.  Troppo peso da portare.

Dinanzi il lungo viale conto i passi che separano il prima dal dopo.

Penso a dove posso andare.

Una musica mi gira nella testa…. destinazione paradiso…

Non so dove si trovi … ma passo dopo passo ci arriverò.

(Franca Mercadante)

 

Comments Commenti disabilitati

Quando dobbiamo affrontare una perdita , non serve sforzarsi di recuperare ciò che ormai è svanito:

è meglio approfittare del grande spazio vuoto per colmarlo con qualcosa di nuovo. (P.Coelho)

Leggi questo articolo »

Comments Commenti disabilitati

Leggi questo articolo »

Comments Commenti disabilitati

Comments Commenti disabilitati